Lumezzane, infortuno sul lavoro: 51enne operato a Peschiera

0

Grazie alla bravura dei chirurghi dell’ospedale Pederzoli di Peschiera del Garda, l’operaio infortunato sul lavoro a Gazzolo Lumezzane non ha perso la mano. Ne dà notizia il Bresciaoggi. La vittima era rimasta intrappolata in una tranciatrice, ferendosi gravemente una mano che era rimasta attaccata al polso solo grazie a un lembo di pelle (i motivi dell’infortuno sono ancora da accertare). Il 51enne operaio era stato soccorso tempestivamente e l’elicottero, arrivato dal Civile di Brescia, l’aveva trasportato al presidio di Peschiera, centro di riferimento regionale per il trattamento chirurgico della mano, polo e gomito.

Il 51enne, dopo essere stato sedato e stabilizzato, è stato sottoposto ad un intervento di sei ore. Anche se la prognosi deve essere ancora sciolta, l’intervento, eseguito dall’equipe formata dai dottori Rico Bernardini, Denis Romani ed Enrico Lunardelli, si è concluso positivamente. Il paziente, nelle ultime ore, ha iniziato a muovere un po’ le dita. Questo rende ottimisti i medici, anche se al contempo rimangono cauti aspettando i prossimi giorni. Un’operazione molto delicata, partita con la ricostruzione della parte ossea, spigano i chirurghi, poi dei tendini flessori, nervi e infine la parte più difficile, cioè quella della rivascolarizzazione per ripristinare la circolazione della mano.

 

Lascia un commento