Lumezzane, confronto candidati: spopolamento e viabilità

0

Nella serata di lunedì 13 maggio, presso il teatro Odeon a Lumezzane, si è tenuto un confronto tra i candidati sindaco alle prossime elezioni. Ne dà notizia il Giornale di Brescia. Tema affrontato è stato quello dello spopolamento: negli ultimi 10 anni sono state circa 2mila le persone che se ne sono andate dalla Valgobbia a causa dello spostamento di diverse aziende. Il candidato Josehf Facchini ha spiegato che nel programma di centrodestra ci sono incentivi per le giovani coppie e attenzione per garantire il lavoro sul territorio. Inoltre, ha dichiarato che l’autostrada “potrebbe essere uno strumento per trattenere sul territorio le persone anche se lavorano via”.

Per Matteo Zani, l’attuale sindaco e ricandidato di centrosinistra, spiega come per lui lo spopolamento sia dovuto anche alla riduzione di extracomunitari che “vanno altrove a lavorare e vivere. Una soluzione è quella di creare nuove infrastrutture che favoriscano la mobilità”. Ha poi parlato di viabilità, pedonalizzazione,bonus bebè e il polo culturale. Il candidato Mauro Sigurtà della lista civica Lumezzane in continuità sottolinea che il piano di governo debba essere “rivisto per favorire ampliamenti di industrie esistenti”. Per Sigurtà, infatti, il lavoro favorisce la permanenza sul territorio. Altra proposta della civica è un polo tecnologico che favorisca le imprese.

Enrico Salvinelli di Forza Nuova, quarto candidato a Lumezzane, temi fondamentali sono la viabilità esterna per evitare lo spopolamento, la valorizzazione delle aziende artigiane e obiettivo è quello di ridurre le tasse. Infine, in merito al tema della Tari, i candidati si sono trovati d’accordo sull’importanza di fare promozione culturale a favore della difesa dell’ambiente.

Lascia un commento