Alta Valtrompia, contributi ed interventi per i danni maltempo

0

I danni causati dalla tromba d’aria che ha colpito l’Alta Valtrompia lo scorso ottobre, saranno risanati grazia ad un contributo arrivato dalla Regione. Ne dà notizia il Giornale di Brescia. A Irma sono stati abbattuti circa mille abeti rossi in una zona poco distante dal centro abitato. Questo ha comportato un grave danno economico per il Comune, il cui bilancio dipende in buona parte dal guadagno dato dal taglio dell’abete rosso. Inoltre, bisogna contare il rischio idrogeologico. Aree boschive sono poi state rase al suolo anche in Vaghezza, a Marmentino, e a Bovegno (Pineta Gardino).

La Comunità montana si è concentrata su Irma, Marmentino e Bovegno, mentre Collio, che ha subito anch’esso dei danni, ha presentato domanda di contributo come singolo comune. Per i primi tre paesi citati, la Regione ha già confermato 163mila euro, tramite i quali inizieranno le operazioni di esbosco, sgombero alberi abbattuti e il taglio di quelli pericolanti. Più avanti, forse agosto, potrebbero esserci degli altri interventi focalizzati al ripristino dei danni alle foreste. Per questi, però, bisognerà attendere la risposta del Pirellone in merito alle domande ammesse al bando.

Hanno presentato domanda: il comune di Collio, alcune imprese boschive private e la Comunità montana (sua richiesta è stata di 400mila euro per aiutare Irma, Bovegno e Marmentino). Una volta terminata la fase di sgombero si potrà pensare al rimboscamento. In ogni caso, c’è necessità di agire alla svelta perché un parassita dell’abete rosso è entrato in azione approfittando degli esemplari indeboliti.