Nave, cassonetti incendiati: preso il presunto piromane

0

Dopo gli incendi appiccati ai contenitori comunali destinati alla raccolta dei rifiuti solidi urbani, la polizia locale di Nave è risalita al presunto responsabile. Ne dà notizia Bresciaoggi. Erano stati colpiti i contenitori della carta, come sulla strada a sud della statale del Caffaro, e del verde in via Paolo VI e via Barcella. E, nei giorni precedenti a giovedì 18 aprile, anche grazie alle telecamere di videosorveglianze installate vicino alle aree ecologiche, gli agenti hanno potuto vedere un individuo che provocava un incendio di un cassonetto della raccolta indifferenziata. 

Per il responsabile è scattata la denuncia per il reato di danneggiamento. Le telecamere istallate servono anche per individuare chi smaltisce i rifiuti in modo non conforme i rifiuti alle normative o abbandona la spazzatura fuori dal cassonetto. In tale ambito, le sanzioni sono amministrative, ma anche penali se la violazione è commessa da titolari di imprese e responsabili di enti.