Valtrompia, disagi ambientali: si segnalano con QCumber

0

Grazie al progetto QCumber, i cittadini dei comuni di Lumezzane, Sarezzo, Villa Carcina e Gardone potranno dare un importante contributo riguardo la tutela ambientale. Ne dà notizia il Bresciaoggi. QCumer è una piattaforma, accessibile a tutti (www.q-cumber.org), sulla quale ogni cittadini, dopo essersi registrato, potrà segnalare in tempo reale sversamenti, miasmi e abbandono abusivo di rifiuti e altri episodi sospetti. Ovviamente il database, costantemente arricchito dalle segnalazioni dei cittadini, sarà accessibile anche alle istituzioni, le quali potranno inserire altri tipi di dati. Il progetto consentirà alla autorità competenti di intervenire tempestivamente per risolvere eventuali problemi. 

Come funziona: sulla mappa bisognerà cliccare sul punto in cui si è riscontrato il problema, poi di potrà postare commento e fotografia. Ogni tipo di disagio sarà contrassegnato in modo differente: un “Qpost” rosso per un problema di tipo ambientale e verde per identificare luoghi di pregio da tutelare, mentre altre icone serviranno per pubblicare documenti, articoli di giornale o segnalare molestie olfattive. Grazia a QCumber ci sarà l’opportunità di affrontare il tema della sostenibilità ambientale in maniera innovativa e con un approccio strategico.

Lascia un commento