Villa Carcina, chiede soldi per un torneo, ma è un truffatore

0

Ieri, giovedì 14 marzo, un’azienda di Villa Carcina è stata truffata da un individuo che ha finto di raccogliere fondi per una manifestazione di solidarietà. Si tratta del torneo di calcio “Alessandro Merli”, il giovane di Carcina scomparso in un incidente nel 2000). Il truffatore, spacciandosi per uno degli organizzatori, ha chiesto una sponsorizzazione che ogni anno l’oratorio riceve da molte realtà per il torneo. 

I titolari della ditta, convinti della buonafede del richiedente, hanno elargito alcune centinaia di euro, ma quando l’individuo si è rifiutato di rilasciare regolare fattura, si sono insospettiti e hanno contattato l’oratorio. A quel punto, hanno scoperto la truffa. L”episodio è stato denunciato ai carabinieri di Villa Carcina. Gli organizzatori del torneo avvertono tutte le aziende del territorio di non fidarsi di individui che non conoscono e di identificare sempre chi rivolge simili richieste.

Lascia un commento