Nave, ladri entrano nella casa del parroco durante la messa

0

Nella serata di mercoledì 13 marzo, a Nave, due ladri, dopo aver atteso che la messa iniziasse, si sono intrufolati nella casa di don Giuseppe Mombelli. Peccato, però, che l’abitazione confini con la canonica, precisamente con il confessionale all’interno del quale il don stava confessando un parrocchiano. Accorgendosi del misfatto, il sacerdote, nel tentato di arrestare la fuga di uno dei due malviventi, è stato strattonato. L’episodio si è verificato attorno alle 21, quando si stava celebrano la messa. Così, sfruttando l’oscurità, i ladri hanno forzato porte e finestre, trovandosi in canonica.

La loro azione non è passata però inosservata: il parroco, intento a confessare, sentendo strani rumori, si è mosso per verificare cosa stesse succedendo. A quel punto, dopo essersi reso conto della situazione, ha incrociato uno dei malviventi, mentre l’altro fuggiva. E nel tentativo di fermarlo, il don è stato spinto a terra. Infine, la coppia di banditi ha fatto perdere le tracce. Fortunatamente, il parroco sta bene e i ladri se ne sono andati con un magro bottino. Sul posto sono giunti i carabinieri per gli accertamenti del caso.