Gardone V.T., porta a porta scelta vincente: Tari ridotta

0

Dati alla mano, a Gardone Valtrompia è stato certificato che la scelta di quattro anni fa di adottare il porta a porta è risultata vincente. Infatti, dal 41% nel 2014 a dicembre 2018 si è arrivati ad un dato provvisorio complessivo del 79%, come spiega l’assessore all’ambiente Piergiuseppe Grazioli al Bresciaoggi. Inoltre, con la progressiva diminuzione della Tari per cittadini, negozi e aziende, sono stati resi disponibili altri servizi e si è potuto provvedere ad investimenti mirati.

Ad esempio la ristrutturazione e riorganizzazione del centro di raccolta di via Roma, la sostituzione di numerosi cestini sul territorio, l’introduzione del servizio di raccolta di pannolini e pannoloni, di vestiti e di stracci, olio esausto, pile, farmaci scaduti, ferro e imballaggio di legno. Infine, sul sito del Comune, ogni cittadino o azienda, tramite un’apposita sezione, può controllare i dati che lo riguardano (per tablet e smarphone c’è l’App “PuliAmo”).

Alcuni obbiettivi sono stati poi fissati per il 2019: insonorizzazione del centro di raccolta, sensibilizzazione verso i cittadini e aziende, superamento dell’80% di differenziata per entrare a fare parte dei Comuni ricicloni. Come spiega ancora l’assessore, in alcune zone della città esistono persone che non vogliono fare la raccolta differenziata, depositando i propri rifiuti nei cestini pubblici o li abbandonano. Per questo motivo, continuano i controlli da parte dell’Ufficio ambiente e della Polizia locale. Tra i 288 sopralluoghi effettuati, sono state eseguite 27 sanzioni.