Valtrompia, i disagi ecologici si segnalano con Q-cumber

0

Presentata martedì 15 gennaio, la nuova piattaforma virtuale “Q-cumber” permetterà ai cittadini di segnalare i disagi ecologici nei propri Comuni. Per il momento, il progetto, promosso da Asvt, coinvolgerà Lumezzane, Sarezzo, Gardone e Villa Carcina. L’obbiettivo, oltre a quello di promuovere la sostenibilità ecologica in Valtrompia, è quello di leggere i dati che vengono registrati dal sistema e poi intervenire tempestivamente. 

Verranno inoltre installate delle centraline mobili per il rilevamento della qualità dell’aria vicino alle zone industriali. A breve inizieranno anche una serie di incontri per capire in cosa consiste e come funziona questo nuovo osservatorio ambientale. I cittadini potranno così contribuire a migliorare il livello di efficacia nell’individualizzazione e nella risoluzione di problemi.

Accedendo alla piattaforma (raggiungibile tramite il sito www.q.cumber.org), dopo essersi iscritti e aver selezionato il luogo di interesse sulla mappa di Google Maps, si potrà segnalare problemi (di diverso colore in base alla loro entità) e consultare quelli già segnalati da altre persone. Attività di apprendimento e applicazione di conoscenza saranno proposte agli alunni della scuole elementari e medie.