Depuratore Valtrompia: “niente penale, non c’è contratto firmato”

0

Il rischio di una penale per la questione relativa al depuratore della Valtrompia non esiste. Ad affermarlo la Sideridraulic System di Cellatica. La società, che fa parte del raggruppamento temporaneo d’impresa guidato da Suez Trattamento Acqua, smentisce quanto detto da Asvt in merito alla possibile penale da 2,7 milioni di euro, in quanto non c’è nessun contratto firmato. Ne riporta la notizia il Giornale di Brescia.

La decisione del Tar di Brescia di escludere dal bando il raggruppamento capitanato dall’impresa Torricelli (prima in graduatoria) è arrivata quando “nessun contratto era stato concluso né avrebbe potuto esserlo, a causa dell’operare del cosiddetto stand still giudiziale – spiega in una nota Sideridraulic System. Quindi nessuna stipula di contratto, nessuna possibilità di penale.

Inoltre, viene messo in dubbio anche l’importo di tale penale, tacciata come “irreale”. Infatti, “i margini di redditività di una commessa in Italia, interamente eseguita, sono ampiamente al di sotto del 10% dell’importo contrattuale – spiega ancora la società. Ora, non resta che attendere la decisione del Consiglio di Stato, che dovrebbe arrivare entro l’estate 2019, in merito all’appello avanzato da Asvt contro la sentenza del Tar di Brescia.