Lumezzane, dati Confartigianato: occupazione in aumento

0

Stando ai dati dell’Osservatorio di Confartigianato Lombardia, il Comune di Lumezzane è più vivo che mai, con un livello di occupazione che supera quello pre crisi. Infatti, il distretto valgobbino ha fatto registrare un tasso di occupazione del 50,3%, 0,6 punto in più di quello del 2008. Inoltre, l’analisi mostra anche la vocazione manifatturiera, che vede il 25,1% delle imprese concentrate in questo settore, ed il 65,1% delle stesse identificabili come imprese artigiane. Ne riporta i dati il Giornale di Brescia. Proprio a Lumezzane, venerdì 18 gennaio si terrà un convegno per celebrare il 70° anniversario di Confartigianato Brescia.

Nel bresciano è rimasta la vocazione alla piccola impresa: il 97,3% delle realtà ha meno di 50 addetti e occupa il 65,8% del comparto. Tra i 14 Comuni del distretto, Lumezzane è ovviamente il capofila, seguito da Sarezzo, Gardone e Villa Carcina. A livello provinciale, poi, per quanto riguarda il commercio estero, vengono registrate buone vendite dei manufatti realizzati nei 3 settori chiave del territorio, tra cui i prodotti del distretto di Lumezzane, come macchinari, apparecchiature, prodotti di metallurgia e in metallo (le nazioni che esportano di più sono Germania, Usa e Francia).