Lumezzane, telemedicina Maugeri al XII Forum Sanità Pubblica

0

Il 7 dicembre scorso, al XII Forum della Sanità pubblica, organizzato a Parigi, si è parlato anche della telemedicina dell’istituto Maugeri di Lumezzane. Per l’occasione, in un servizio che presentava l’argomento, è stato intervistato il primario di Cardiologia e direttore scientifico Simone Scalvini. Il video si trova anche sul youtube (https://www.youtube.com/watch?v=STdeCzuIaJYh).

Il progetto, iniziato nel 2003, ha monitorato a domicilio ben 2063 pazienti, offrendo loro un servizio di consulenza 24 ore su 24. I medici francesi, che hanno un’emergenza riguardo alla medicina di base (scarsità di medici), si sono recati a Lumezzane per studiare il caso. Nel video si mostra il funzionamento del servizio: dopo la dimissione, il paziente viene segnalato alla Telemedicina dal medico che lo ha seguito. In seguito, un infermiere istruisce il paziente e i familiari sull’utilizzo delle apparecchiature fornite.

Tali apparecchiature, ogni giorno, collegate al computer inviano i parametri vitali del paziente (lo stesso paziente può eseguire un elettrocardiogramma con un dispositivo portatile). Il modello si basa sulla figura dell’infermiere come case manager del paziente – spiega Scalvini – che aiuta il paziente a riconoscere i segni e i sintomi degli scompensi, fornendo poi un percorso per migliorare l’aderenza alla terapia, e tutte le componenti di un percorso riabilitativo domiciliare.