Nave, rinasce il complesso vicino alla chiesa di San Cesario

0

Dopo circa un decennio, pare ci sia una svolta riguardo le sorti del complesso, abbandonato, accanto alla chiesetta di San Cesario di Nave. Infatti, la parrocchia ha concesso i diritti di superficie e d’uso al Comune per 32 anni. L’amministrazione, durante l’ultimo consiglio comunale ha illustrato lo schema del contratto stipulato con la parrocchia. A questo punto, il Comune dovrà mettere a disposizione 200mila euro entro la fine dell’anno per mettere in sicurezza il complesso. In ogni caso, bisognerà attendere gennaio 2019 per ottenere il via libera dalla Soprintendenza.

Grazie ad un lascito, il complesso e l’area verde attorno erano stati acquistati dalla parrocchia per 400mila euro. Ed ora, lo spazio sarà destinato a uno pubblico. I 200mila euro che il Comune metterà nel progetto, provengono dai 750mila che ha incassato per l’alienazione del futuro comparato residenziale di via Santa Chiara. Inoltre, altri 50 mila euro sono stati messi a bilancio per il progetto preliminare, che anticiperà i bandi e la possibilità di ottenere i contributi per rilanciare lo stabile.

Nel 2019, come spiega il sindaco Tiziano Bertoli, si dovrà decidere la destinazione. Un’idea è quella di realizzare la casa della musica, riunendo la banda di Santa Cecilia e Sarabanda. L’opposizione, ritenendo comunque lodevole il progetto, ritiene che si siano altre priorità sul territorio, come la realizzazione della piazza nel centro storico e la messa in sicurezza del cimitero.

 

Lascia un commento