Vobarno, tre lumezzanesi nei guai per bracconaggio

0

Nella mattina di mercoledì 28 novembre, a Vobarno, tre lumezzanesi sono finiti nei guai per bracconaggio. A sorprenderli sono stati gli agenti del Nucleo Ittico-Venatorio della polizia provinciale, distaccamento di Vestone, i quali hanno raggiunto le pendici del Monte Forametto, in alta Val di Collio. Avvicinandosi ad un capanno, hanno scoperto che i tre avevano abbattuto 26 esemplari di peppole e fringuelli, stendendo anche 12 metri di rete per catturarli. 

Inoltre, possedevano illegalmente 26 richiami vivi, tra cui lucherini e un esemplare di organetto, alla fine tutti liberati. Tutto il materiale, compreso un fucile calibro 20, è stato sequestrato. A finire nei guai, un 57enne, suo figlio 30enne e un 68enne, già denunciato per i medesimi reati.