Sport Lumezzane, società unite per coinvolgere i giovani

0

A Lumezzane, i vertici di Albatros hanno annunciato che torneranno alle vecchie modalità per quanto riguarda l’accesso alla piscina comunale. Per affrontare la crisi economica, il gestore della struttura ha favorito gli utenti nelle forme di pagamento e nell’utilizzo dei corsi – come spiega al Giornale di Brescia Domenico Bonetti, direttore di Albators – ma questo ha inciso sui risultati. Così, si tornerà a proporre dei corsi che didatticamente diano dei risultati più proficui. 

Gianpietro Montini, che presiede il direttivo di Albatros, evidenza l’andamento demografico di Lumezzane: 167 bambini nati all’anno, tra cui molti stranieri, che possiedono e portano diverse culture sportive. Per questo, crede che in futuro le 33 società sportive presenti sul territorio dovranno collaborare sempre più, in modo da mantenere il numero di praticanti, in ogni caso già in diminuzione. In questo modo, il bambino sceglierà lo sport che preferisce, evitando di far allontanare i giovani del mondo sportivo.