Isorella, ruba una borsetta ma rimane a piedi: arrestato un 34enne

0

I Carabinieri di Ghedi hanno arrestato un marocchino di 34 anni, nullafacente e in regola con il permesso di soggiorno, per furto aggravato. Con precedenti per maltrattamenti in famiglia e ricettazione, il 34enne, già noto alla Compagnia Carabinieri di Verolanuova, nel pomeriggio di mercoledì 29 agosto si è reso protagonista di un furto ad Isorella. Si trovava a bordo di un ciclomotore rubato, quando sul cestello di una bici ha notato una borsetta. A quel punto, si è avvicinato e, con gesto repentino, l’ha rubata per poi fuggire a tutto gas in direzione di Ghedi.

La donna alla guida del velocipede per fortuna, nonostante l’urto subito, è riuscita a mantenere l’equilibro e non cadere, avvisando immediatamente il compagno ed i carabinieri di Ghedi. La fuga del marocchino è stata però breve. Infatti lo scooter rubato, stanco probabilmente del suo nuovo proprietario, ha deciso di lasciarlo a piedi. Così, la donna derubata ed il compagno, nel tentativo di trovare la borsetta, lo hanno visto spingere il ciclomotore. Di conseguenza hanno immediatamente fornito la posizione del ladro ai carabinieri di Ghedi.

I militari, già nei pressi, sono giunti subito, trovando il 34enne nascosto sotto un’autovettura in sosta, in un ultimo vano tentativo di sottrarsi alla giustizia.
Immediatamente arrestato, è stato condotto davanti al GIP del Tribunale di Brescia, il quale ha convalidato l’arresto e disposto l’obbligo di firma in attesa del processo. Inoltre è stato avviato l’iter per la revoca della carta di soggiorno.