Lumezzane, sistema a calotta funziona, ma il fuori cassonetto persiste

1

Nonostante la raccolta differenziata funzioni, a Lumezzane non manca il problema dei rifiuti lasciati fuori dai cassonetti. Come riporta il Giornale di Brescia, dei 9,6 milioni di chilogrammi di rifiuti movimentati nel 2017, la differenziata si attesta sui 7,7 kg, dato in linea con la media del comune valgobbino. I cittadini – come spiega il sindaco Matteo Zani – utilizzano sempre di più il sistema a calotta, ma il fuori cassonetto persiste. L’anno scorso, i dati hanno registrato una quota procapite di fuori cassonetto pari a 22 chili, contro i 27 del 2016. Nel corso degli ultimi anni, si è passati da 13mila kg di rifiuti abbandonati a 9mila. Inoltre – aggiunge il primo cittadino – anche le sanzioni sono diminuite (100 nel 2017).

C’è da dire che molto del fuori cassonetto è stato dovuto al malfunzionamento delle calotte. Infatti, si calcolano 3,5 interventi giornalieri per la riparazione e quasi tutti gli interventi sono stati compiuti nelle stesse isole, circa 15 sulle 90 totali. Da settembre – dichiara il sindaco – verranno ridotti gli apparecchi difettosi, con una distribuzione diversa di alcune isole. Certe, infatti, sono grandi e complicate, come quella in Piazza Paolo VI, già divisa in passato per ridurre i malfunzionamenti. Anche in questi casi, però, il fuori cassonetto è da considerarsi abbandono di rifiuti e quindi generico.

 

1 Commento

  1. Scusate ma non è sempre vero quello delle calotte rotte io abito in via Giuseppe Verdi e vedo diverse persone soprattutto pachistani che abitano di fronte a casa nostra che arrivano a metà strada e lanciano il sacco dello sporco da in mezzo alla strada dove va va ora traetè voi le conseguenze e non diamo sempre la colpa al malfunzionamento delle calotte

Comments are closed.