Lombardia, mattone in ripresa nel primo semestre del 2018

0

In controtendenza con il trend nazionale al ribasso dei prezzi del mattone, in Lombardia il primo semestre del 2018 ha visto segnali incoraggianti. Qui i valori degli immobili residenziali in vendita hanno finalmente raggiunto il punto di pareggio: è questa la principale evidenza dell’Osservatorio di Immobiliare.it (https://www.immobiliare.it) sul mercato residenziale lombardo nei primi sei mesi del 2018. Va persino meglio sul fronte delle locazioni, ufficialmente in ripresa in regione tanto che i canoni richiesti sono aumentati dell’1,6% su base semestrale.

Nonostante il pareggio registrato sui valori delle compravendite a livello regionale, molte province lombarde restano ancora in territorio negativo, pur avvicinandosi alla stabilità. Lodi e Pavia sono le città che risultano ancora maggiormente in sofferenza, con prezzi che hanno segnato rispettivamente -4% e -2,6%. Al contrario sono già in territorio positivo Monza (+0,2%), Milano (+1,1%) e Lecco (+1,7%).

Sul fronte prezzi a livello regionale servono 1.984 euro al metro quadro per acquistare un’abitazione. Milano resta il più caro tra i capoluoghi: qui servono in media 3.270 euro/mq. Sul podio delle città più care salgono poi Como (2.171 euro al mq) e Monza (2.099 euro al mq). Conviene invece acquistare casa a Cremona, dove si spendono mediamente 1.166 euro/mq.

Locazioni: solo tre province in territorio negativo
Come per il comparto delle vendite anche in quello delle locazioni il trend è positivo, con un incoraggiante +1,6%. Sei dei 12 capoluoghi di provincia sono in netta ripresa con oscillazioni a segno più che superano i due punti percentuali: i prezzi di Pavia e Monza salgono del 3,2%, seguono Lecco e Lodi con +2,8%, Brescia con +2,5% e Milano +2,3%. Milano si conferma la più cara, con un prezzo al metro quadro di oltre 5 euro superiore alla media regionale: qui per affittare un bilocale di 60 mq servono 1.000 euro al mese. A Cremona, il capoluogo più economico anche per quanto riguarda le locazioni, ne bastano 377.

Tabelle con l’Osservatorio sul mercato residenziale della Lombardia