Domenica 15 luglio, sono stati quasi settecento i fedeli che hanno voluto partecipare al pellegrinaggio sul Monte Guglielmo. Organizzato dall’associazione Redentore, quest’anno l’evento ha avuto un significato speciale in vista della canonizzazione di papa Montini, in programma il 14 ottobre a Roma.

A celebrare la messa, il vescovo di Brescia Pierantonio Tremolada, con la presenza di una delegazione di sacerdoti del Sebino e della Valtrompia. A rendere la giornata ancora più suggestiva, i canti delle corali. Inoltre, sono stati anche celebrati i 20 anni di attività dell’associazione il Redentore, presieduta da Cesare Giovannelli. E proprio vent’anni fa, ci fu la posa della statua di Paolo VI. Da quel momento, l’associazione ha eseguito una serie di interventi, tra i quali il mosaico dell’accoglienza e le decorazioni esterne.

Prima della partenza dal rifugio Almici, si è tenuta l’inaugurazione della mostra fotografica “Progetti, posa e installazione della statua di Paolo VI”, curata da Paolo Contessi.