Autostrada Valtrompia, maxi galleria e inizio lavori in primavera

0

Nella giornata di mercoledì 11 luglio sono emerse delle nuove informazioni riguardo il progetto dell’autostrada della Valtrompia. Infatti, l’incontro tecnico tra Anas, il consigliere delegato della Provincia Diego Peli e il presidente della Comunità montana Massimo Ottelli ha precisato che il raccordo avrà una sola galleria, ma extra-large, il costo complessivo aumenterà a quasi 200 milioni di euro e i cantieri slitteranno alla primavera. Inoltre, si è parlato anche del prolungamento fino a Gussago e del lotto fino a Faidana di Lumezzane.

Il consigliere Peli precisa che il progetto esecutivo non c’è ancora e che verrà eseguito da Anas concordando con le Amministrazioni locali. I cantieri logistici verranno allestiti a settembre e l’operazione durerà sei mesi, mentre i cantieri veri e propri partiranno in primavera. Ci sarà una grande galleria, larga 16,5 metri, con una sola corsia per senso di marcia, corsia d’emergenza per direzione e vie di fuga – prosegue Peli. E’ sicuro il prolungamento della galleria (la famosa variante chiesta dai Comuni), il viadotto e il rondò al Crocevia (quest’ultimo al posto del “canalone” previsto). Cassato, invece, il sottopasso.

Non del tutto tramontata la doppia canna, che potrebbe diventare realtà in un’eventuale fase due del progetto. E’ comunque vero che la doppia corsia si scontrerebbe con “l’imbuto” di Concesio, sulla sp 19, dove c’è una sola corsia per senso di marcia fino alla galleria di Gussago. Anas intanto sta studiando la riqualificazione dei tratti verso Gussago e Faidana di Lumezzane. “Se verranno realizzati anche quei lotti, allora si farà la doppia canna” – spiega Massimo Ottelli. Staremo a vedere se nel 2019 il progetto autostradale troverà compimento.

Lascia un commento