Gardone V.T., avventura mondiale di canicross per Silvia e Maya

0

Partecipare ad una competizione sportiva insieme al proprio fedele cane. E’ la storia di Silvia Serugeri, 37enne bresciana, e Maya, il suo bracco tedesco. Da tre anni praticano il “canicross”, una disciplina, riconosciuta dal Coni, che arriva dal Nord Europa e nata per allenare i cani da slitta quando non c’è neve. Si pratica a piedi o in bicicletta ed è uno sport dove il cane è al primo posto.

Silvia, residente a Gardone V.T., e Maya (5 anni) hanno così partecipato al campionato nazionale, qualificandosi per i mondiali, che si svolgeranno in Polonia il 6 e 7 ottobre, come unico binomio della provincia di Brescia. Svolgendo questa attività – come spiega la 37enne a Bresciaoggi – si finisce per sentirsi una cosa sola con il cane, arrivando a comunicare la direzione e poi il resto è empatia. Silvia, dopo essersi avvicinata al mondo cinofilo, si è formata come educatrice e ha iniziato a collaborare con un’associazione che organizza eventi. (foto da Bresciaoggi)