Lonato, colpito alla testa da una lastra: muore in ospedale

0

Nella giornata di giovedì 5 luglio, a Lonato del Garda, si è verificato un tragico incidente sul lavoro che ha coinvolto un geometra di 59 anni. Si tratta di Mario Cucchi, capo cantiere residente a Romando di Lombardia, in provincia di Bergamo. L’episodio è accaduto in un cantiere lungo la provinciale 567, via Mantova, dove è prevista la costruzione del complesso “Garda Doors” da parte dell’azienda Ifin Srl. In quel momento, Cucchi era presente per verificare la realizzazione di una parte di prefabbricato.

Ad un certo punto, dopo le 11, una lastra di 40 quintali, trasportata da un carrello, si sarebbe sfilata colpendo alla testa il 59enne. Allertati i soccorsi, sul posto sono arrivate ambulanza e automedica, insieme ai vigili del fuoco di Desenzano. Vista la gravità della situazione, è stato chiamato anche l’elisoccorso. Trasportato al Civile di Brescia in codice rosso, la vittima ha però perso la vita intorno alle 14.

Ad occuparsi dell’incidente, i carabinieri di Desenzano e l’Agenzia della Salute del Garda che stanno ricostruendo l’accaduto per stabilirne la causa. Il cantiere e i macchinari sono stati quindi sequestrati e la Procura di Brescia ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo. Infatti, non si ha la certezza che l’uomo sia stato colpito direttamente dalla lastra oppure da un braccio del carrello che la trasportava. L’uomo lascia la mogli e un figlio.