Lumezzane, cooperativa Gaia: in continua crescita con nuovi obbiettivi

0

Tra progetti nuovi e in corso d’opera, la cooperativa Gaia di Lumezzane ha tracciato il bilancio sociale 2017. Contando su 24 dipendenti, 16 under 45, due oltre i 55 anni e sei tra i 45 e i 55 anni, la cooperativa ha offerto servizi per un valore di oltre un milione di euro. Le ore donate dai volontari sono state 570, in aumento rispetto al 2016.

Come spiega al Giornale di Brescia il presidente Morena Galiazzo, la cooperativa opera in tre settori: quello delle dipendenze, con un programma di reinserimento sociale che ha avuto esito positivo per il 71% degli utenti; quello per la salute mentale, con un risultato positivo dell’86%; ed infine quello dell’educazione e prevenzione, che comprende anche la Corte dei Piccoli, coinvolgendo anche scuole e famiglie.

Per ogni settore, Gaia ha degli obbiettivi da perseguire. Ad esempio per quanto concerne l’area delle dipendenze, sta studiando nuovi servizi per i giocatori d’azzardo e intente programmare una formazione specifica con la partecipazione a tavoli tecnici. Percorsi di autonomia con l’housing sociale rivolto agli ospiti in uscita, invece, sono pensati per l’area della salute mentale, dove il fiore all’occhiello della cooperativa è la Casa di Davide (comunità riabilitativa). Infine, per l’educazione e prevenzione si vuole trovare nuove modalità di coinvolgimento.

Lascia un commento