Rezzato, timbrano il cartellino in Comune ma poi fanno gli idraulici

0

Nel pomeriggio di lunedì 11 giugno, a Rezzato, la Polizia Locale ha arrestato due dipendenti pubblici che avevano appena riparato l’impianto idraulico di una abitazione. Infatti, entrambi – che da circa un mese venivano pedinati e controllati dalle forze dell’ordine di Rezzato e Montichiari – in quel momento avrebbero dovuto essere in municipio a svolgere il loro lavoro.

I due dipendenti, dopo aver confessato tutto, sono stati messi agli arresti domiciliari per truffa, peculato e false attestazioni si presenza in servizio. Per l’accusa, avrebbero più volte timbrato il cartellino in Comune per poi spostarsi con i mezzi municipali per svolgere i lavori privati. Per di più, in certi casi, sarebbe stato un terzo collega a timbrare loro il cartellino. Inoltre, i due avrebbero anche approfittato delle schede carburante del Comune per far rifornimento ai propri veicoli.