Evasione fiscale da 20 milioni di euro, nei guai 66enne di Iseo

0

Nelle ore precedenti a martedì 12 giugno, la Guardia di Finanza di Pisogne ha denunciato un 66enne di Iseo per maxi evasione fiscale. Tramite tre società con sedi “fantasma”, registrate a Milano e attive sul Sebino, il 66enne operava nell’edilizia. L’evasione fiscale interesserebbe il periodo tra il 2012 e il 2015. Si parla di redditi non dichiarati per 20 milioni di euro e di falsi crediti Iva per oltre 3 milioni. 

Le Fiamme Gialle hanno scoperto tutto dopo aver individuato dei movimenti finanziari sospetti condotti nel 2017 con la Repubblica di San Marino. In pratica, l’iseano avrebbe “gonfiato” i conti per ricevere falsi crediti, per poi pagare in modo fittizio i contributi sociali e le ritenute Irpef dei dipendenti, abbattendo così i ricavi. E’ stato quindi denunciato per dichiarazione infedele, illecite compensazioni e occultamento di documentazione contabile.