Villa Carcina, spettacoli, alpini, mostra e corsi. Il programma

0

Il Comune di Villa Carcina, in Valtrompia, segnala una serie di iniziative per i prossimi giorni e aperte a tutti. L’assessorato alla Cultura propone il concerto-spettacolo “La primavera tarda ad arrivare: la guerra bianca in Adamello” con Ivana Gatti (voce, theremin), Marco Remondini(violoncello, sax) e Piergiorgio Cinelli (voce, voce narrante, chitarra). E’ uno spettacolo culturale, storico e musicale dove in un’armonia di parole e canzoni si intreccia la storia dell’Adamello e degli eventi tragici della Grande Guerra. Cinelli narra, suona e canta pagine di storia del Monte Adamello accompagnate dalla voce della cantautrice bresciana Ivana Gatti e dalla musica di Marco Remondini, immergendo il pubblico in affascinanti atmosfere create da immagini, luci, suoni e filmati degli Alpini durante la Grande Bianca in Adamello. L’evento è in programma sabato 19 maggio alle 21 all’auditorium di via Roma e l’ingresso è libero.

Il gruppo degli alpini, invece, con il patrocinio del Comune, invita alle celebrazioni per l’85° anniversario dalla fondazione del gruppo (1933-2018). Si partirà sabato 19 maggio alle 14 con la deposizione della corona d’alloro ai monumenti ai caduti nelle frazioni e alle 15 alla Villa dei Pini l’esibizione del gruppo corale “La Soldanella”. Domenica 20 alle 8 ci sarà l’ammassamento al parco di Villa Glisenti, alle 9 la sfilata, l’alzabandiera con l’inaugurazione del nuovo monumento dedicato agli alpini a Carcina, alle 10,30 una messa nella parrocchiale di Villa, alle 12 nel campo sportivo dell’oratorio di Villa per il carosello della Fanfara Alpina e il pranzo e alle 16 l’ammainabandiera.

L’associazione “Saresa”, con il patrocinio del Comune, propone “Adulti moderni e bambini digitali” rivolta ai genitori dei bambini dai 3 ai 10 anni, in programma alle 20,30 di lunedì 21 maggio alla scuola dell’infanzia di Carcina con ingresso libero e gratuito. Per informazioni si può contattare il 339.7601596 e via mail. Il Museo parco delle rimembranze, con il Comune, i gruppi alpini del paese e l’associazione Autieri propone la mostra “Oltre l’ostacolo: la voce di un trentennio nel ricordo di una comunità” in cui saranno esposti cimeli risalenti ai due conflitti mondiali. La mostra è aperta al pubblico in Villa Glisenti fino a domenica 20 maggio, il sabato dalle 15 alle 19 e la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19 e con ingresso libero.

Le prossime due lezioni dell’università per adulti, invece, sono aperte a tutti, anche a quelli che non partecipano a tutto il ciclo di incontri. Si partirà con la lezione di mercoledì 16 maggio alle 20 di “Qumran. Archeologia dell’insediamento. Correnti del pensiero giudaico” e il 23 maggio alle 20 la lezione tenuta di Flavio Della Vecchia direttore dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Brescia, docente di Lingua e letteratura ebraica e Sacra Scrittura all’università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e Brescia sul tema “I manoscritti di Qumran. Problematiche e ricerche epistemologiche”. L’appuntamento sarà nella sala conferenze di Villa Glisenti e la partecipazione è gratuita.

Infine, l’assessorato alla Cultura con la Comunità montana della Valtrompia e “Treatro” di Gardone propone un appuntamento nell’ambito della rassegna teatrale “Proposta”. Alle 21 di domenica 27 maggio alcuni cortili di Cogozzo si animeranno con lo spettacolo “Teatro nelle case-Fili di sentieri” con Camilla Mangili e Marco Poli. L’ingresso è gratuito su prenotazione allo 030.8901159 e 338.5946090.