Vobarno, sicurezza scuole: un progetto da 6,5 milioni di euro

0

L’Amministrazione comunale di Vobarno realizzerà un nuovo polo scolastico, con l’ampliamento dell’attuale scuola media, che comporterà un investimento di sei milioni e mezzo di euro. Ne dà notizia Brescioggi. La decisione è stata presa dopo che perizie e indagini sismiche sugli edifici in questione hanno segnalato criticità, che vanno ad aggiungersi a problemi igenico-sanitari. E per ovviare a tutto questo non bastano interventi di manutenzione ordinaria.

Paolo Pavoni, assessore al Lavori pubblici, spiega che parte del denaro necessario arriverà, tramite la Comunità Montana, da un finanziamento europeo per un progetto di efficientamento energetico. Si parla di 2,6 milioni di euro. Altri 2,6 milioni sono previsti per gli interventi di taglio dei consumi, mentre il resto arriverà – continua Pavoni – “dall’avanzo di amministrazione, da un probabile contributo regionale e dai risparmi che attueremo, di almeno 150mila euro all’anno grazie ad un edificio di nuova generazione”.

Il progetto, al via a fine marzo 2019, prevede l’accorpamento delle scuole in un unico edificio, rivedendo gli spazi, con una nuova palestra e aula magna e altre aule per una media a indirizzo musicale. Inoltre, la struttura avrà due ingressi separati. In ogni caso, il sindaco Giuseppe Lancini afferma che potrebbe essere costretto ad emettere un’ordinanza di chiusura per l’attuale struttura se venissero a mancare i requisiti per la sicurezza dei ragazzi.