Investito a Genova, muore in ospedale addetto di Carpenedolo

0

Nel pomeriggio di martedì 27 marzo, all’ospedale di Genova, è morto il camionista di 60 anni Eugenio Fata, dipendente dell’azienda bresciana Monteverdi di Carpenedolo. Originario di Cosenza, viveva da anni a Solferino, in provincia di Mantova, con la moglie e una figlia. Il decesso è arrivato dopo che lunedì 26 era stato investito nel parcheggio del porto di Genova.

Sceso dal proprio mezzo per chiedere informazioni, venne investito da una motrice intenta in una manovra. Immediatamente soccorso e portato in gravissime condizioni in ospedale, è morto il giorno seguente. Dopo la tragedia, i lavoratori hanno indetto uno sciopero e il porto è stato così chiuso per 24 ore.