Breno, arriva carta d’identità elettronica. Richieste in Comune

0

In questi giorni al municipio di Breno, in Valcamonica, si stanno svolgendo le procedure per avviare, nell’ufficio Anagrafe, il servizio di rilascio della carta di identità elettronica. Un’attività che porterà un cambiamento rispetto al vecchio documento cartaceo. Due le principali novità: il rilascio della carta non sarà più immediato, come avviene attualmente, ma serviranno circa sei giorni lavorativi. Questo perché il documento sarà stampato, sotto forma di una tessera di plastica del tutto simile a una carta di credito, dall’Istituto
Poligrafico e Zecca dello Stato e spedito a casa o in Comune (in base alla richiesta del cittadino).

Tempi di attesa più lunghi anche per l’elaborazione della pratica in ufficio Anagrafe: dai 5 minuti ne serviranno una ventina. Per questo da aprile sarà possibile prenotare un appuntamento online oppure al telefono. L’ufficio per il rilascio della nuova carta è al piano terreno del municipio, in una stanza riservata al servizio. Sono già state installate due postazioni per la scansione della fotografia (basterà una sola immagine cartacea, che l’operatore comunale provvederà ad acquisire) e per il rilevamento dell’impronta digitale.

Sulla carta sarà possibile esprimere la volontà alla donazione degli organi e, all’atto dell’emissione, sarà creata anche un’identità digitale che permetterà l’accesso a servizi online pubblici. I responsabili dell’ufficio Anagrafe precisano che le carte di identità cartacee tuttora in vigore mantengono la loro validità fino alla scadenza (non c’è obbligo, quindi, di sostituirle con il documento elettronico). Le prime richieste dovrebbero essere consentite nei prossimi giorni.