Brescia, esami gratis al Civile: un altro medico indagato

0

Nell’inchiesta che ha portato alla sospensione della responsabile del laboratorio di Ecocardiogramma dell’ospedale Civile di Brescia Ermanna Chiari, un altro medico viene iscritto nel registro degli indagati. Questa volta l’accusa è di intralcio alla giustizia. Ne dà notizia il Giornale di Brescia, citando fonti della magistratura.

La dottoressa era finita nei guai per aver eseguito degli esami ne confronti di amici, politici e anche un magistrato senza far pagare loro il ticket. Tali esami sarebbero stati fatti nel suo laboratorio, ma anche in quello del nuovo medico indagato. Infatti, stando all’accusa, il professionista, mentre era in vacanza, avrebbe chiamato due specializzandi chiedendo di cancellare le memorie dai macchinari usati per effettuare gli esami sui pazienti che non avevano pagato. Il cardiologo, ora, avrà tempo di farsi interrogare o presentare una memoria scritta.

Lascia un commento