Ponte A21, forse non sarà necessaria la demolizione

0

Tra mercoledì 24 e giovedì 25 gennaio, i tecnici della società Centropadane e altri esperti hanno svolto degli esami per verificare la stabilità e i danni che il ponte della provinciale 24 ha subito dopo il tragico incidente del 2 gennaio. I test proseguiranno anche nella giornata di venerdì 26, in modo da consegnare la relazione finale in prefettura.

Stando a quanto scrive Bresciaoggi, che anticipa i risultati, il ponte non sarebbe così danneggiato da dover procedere con la demolizione, ma anzi, nello stesso documento, si chiederà di riaprire il viadotto su un’unica corsia e solo per una certa categoria di utenti. Gli esami sono stati eseguiti anche da tecnici esterni per aver una perizia imparziale sullo stato della struttura.

Una buona notizia quindi per gli esercenti, i negozi al dettaglio, bar e outlet di Montirone, che hanno sofferto di più a causa della difficoltà di essere raggiunti dai clienti. Infatti, si parla già di un calo del fatturato del 30% in un mese. Inoltre, un sospiro di sollievo arriverà dai pendolari che, ora, sono costretti a viaggiare per circa 20 minuti in più, transitando sul percorso alternativo per la chiusura del ponte.