#MondoGelato, 2018: il Sigep dei record

0

#MondoGelato non poteva esimersi di analizzare i dati del 39° Sigep di Rimini appena concluso.

Per farlo prendiamo spunto da un comunicato stampa della rassegna:

“SIGEP 2018 va in archivio con il record di 209.135 presenze complessive, di cui 135.746 buyers italiani e 32.202 buyers esteri provenienti da 180 paesi, che si sommano all´universo formato da espositori, concorrenti ai concorsi internazionali, team per le competizioni, ospiti ai convegni, partecipanti alle aree academy. Una lettura dei numeri che aderisce agli standard per il benchmark internazionale e che consente una precisa profilazione della domanda.

Gli international buyers provengono per il 77% dall´Europa (in primis Spagna, Germania, Francia, Grecia, Polonia), dall´Asia 12% (Giappone, Corea, Cina e India), 7% dalle Americhe (Stati Uniti, Canada e Brasile), 3% dall´Africa (Marocco, Algeria, Egitto) e 1% dall´Oceania (Australia).

Tutti numeri: 1.250 espositori su una superficie di 129.000 mq, 1.016 eventi organizzati nel palinsesto ufficiale, 940 giornalisti accreditati dei quali 112 esteri per uno sviluppo di quasi 200 milioni di contatti media ad oggi. Successo per la App dedicata a SIGEP: superati i 10.000 download.

Gli eventi clou di SIGEP 2018 sono stati la Coppa del Mondo della Gelateria e The Pastry Queen (campionato mondiale femminile di pasticceria), insieme ad una straordinaria serie di eventi in tutte le filiere, all´insegna dell´innovazione e dell´alta formazione. I collegamenti in diretta streaming (italiano e inglese) degli eventi nelle varie Arene hanno avuto una audience di circa 244.000 utenti nel mondo.

SIGEP, nella ristretta elite dei Saloni Mondiali protagonisti del foodservice, domina il solido comparto del dolciario, con una particolare connotazione per la produzione artigianale e di alta qualità. Di conseguenza le filiere di gelateria, pasticceria, panificazione artigianali abbinati al caffè, dalla piattaforma di SIGEP si espandono con nuovi impulsi, relazioni e business in Italia e nel mondo. La soddisfazione diffusa fra tutti gli espositori conferma la leadership di SIGEP e la qualità strategica del suo piano di sviluppo.

Sono i fatti a dare lo spessore di questo successo: gli accordi pluriennali con tutti i protagonisti delle filiere coinvolte, l´avvio con ´Gelato Festival´ di un nuovo programma pluriennale di promozione mondiale, l´ingresso nella compagine societaria della prestigiosa scuola di cucina CAST Alimenti e il piano industriale quinquennale all´insegna degli investimenti in strutture, innovazione e internazionalità, riconfermano alle imprese che IEG è partner affidabile e leader anche per i numeri e per i contenuti che esprime”

Sulle nostre pagine social abbiamo riportato immagini e video dell’evento definendoli “angoli di sigep”

Concludiamo con alcune considerazioni personali. La spettacolarizzazione di ogni singolo evento è stata elevata. Questo ha permesso un’attenzione dei media ad alta densità di immagini. Non so quanto questo veicolerà nuovi clienti nelle gelaterie artigianali, mentre mi preoccupa che questa esaltazione mediatica possa creare appetiti per nuove aperture a gente che conosce poco o nulla di questo meraviglioso settore. L’ingresso di nuovi protagonisti, con aperture sconsiderate di nuovi punti vendita, privi del necessario know how non va vista come una nota positiva. La densità di laboratori artigianali in relazione al numero di abitanti, sul territorio italiano, è già molto elevata. E non sempre la professionalità è garantita. Tutto questo non facilita la scelta del consumatore verso un prodotto di qualità.

Rimane il fatto che, come sempre, sarà il libero mercato a dare le risposte definitive rispetto a tutte le considerazioni che abbiamo proposto alla riflessione.