Carpenedolo, 15enne tenta il suicidio: salvato dalla polizia

0

Mercoledì 17 gennaio, al santuario della Madonna del Castello a Carpenedolo, un ragazzo di 15 anni ha tentato il suicidio dopo aver spedito agli amici un messaggio nel quale dichiarava le sue intenzioni. Ne dà notizia il Bresciaoggi. Il ragazzo, terminate le lezioni, ha mandato il messaggio ai sui compagni e poi, recandosi al Santuario, è salito lungo la scalinata fino al cornicione, minacciando di gettarsi nel vuoto. I suoi amici si sono così precipitati sul posto e, vedendolo, hanno cercato di far cambiare proposito al 15enne.

Allertata la polizia locale da uno dei presenti, sul posto è sopraggiunta una pattuglia. Gli agenti hanno così parlato con il ragazzo e, raggiungendo con cautela il cornicione, sono riusciti a salvarlo. Il 15enne, interrogato sui motivi del gesto, ha dichiarato di aver avuto una lite con il padre. L’episodio non avrà risvolti legali, ma in ogni caso è stato segnalato ai Servizi sociali. Purtroppo, non è la prima volta che accadono casi simili presso il Santuario di Carpenedolo.

Solo nell’aprile del 2016, un ragazzo si era lanciato nel vuoto, dopo aver scritto la sua data di nascita e quella di decesso sul profilo Instagram. Si attestano sei persone che in sei anni hanno compiuto l’estremo gesto. Solo una è stata salvata. Per questo, il Comune ha approvato un progetto di 150mila euro per installare delle telecamere di videosorveglianza.