Padenghe, lotta alla ludopatia, rifinanziato il progetto

0

Il comune di Padenghe, insieme ad altri comuni dell’Unione e Desenzano del Garda ha visto riconosciuto un finanziamento regionale per la prosecuzione di un progetto di contrasto alle ludopatie.

Il finanziamento di 15.000 permette di proseguire con le azioni intraprese nelle due annualità precedenti e che hanno visto una rilevazione capillare delle sale e degli esercizi pubblici dotati di macchine slot. I risultati del lavoro finora svolto hanno evidenziato un giro d’affari notevole, con i risvolti sociali facilmente immaginabili. Verrà completata la mappatura iniziata con il bando precedente con la realizzazione di una  mappatura geolocalizzata del Comune.

Lo sportello ascolto attivato a Manerba continuerà ad operare. La psicoterapeuta della cooperativa Gli Acrobati incontrerà le persone affette da G.A.P. (Gioco d’azzardo patologico), i familiari e verrà attivato il primo gruppo di auto-aiuto per familiari. Si continuerà ad agire sull’informazione e comunicazione attraverso la diffusione e l’aggiornamento di materiale informativo da diffondere alla popolazione e la realizzazione di incontri di informazione e sensibilizzazione. Tali incontri verranno organizzati insieme ai ragazzi del gruppo peer (peer education) formato in un istituto secondario di secondo grado, frequentato da molti ragazzi dei  comuni coinvolti  nel progetto.

Il comune di Padenghe oltre a sostenere con convinzione il progetto ha intrapreso altre azioni. Ha inserito nel regolamento Tari, già da qualche anno, la possibilità di ottenere una riduzione del 30% della tariffa Tari in caso di eliminazione delle slot. Purtroppo ad oggi non sono arrivate richieste, ma le azioni descritte sopra potrebbero sensibilizzare l’azione di rimozione.

Anche sulle richieste di nuove aperture, l’Amministrazione Comunale intende attivare tutte gli strumenti in suo possesso per impedire l’insediamento di sale giochi o similari. Sappiamo che tali strumenti sono spuntati, essendo in capo alla Questura l’autorizzazione. L’Amministrazione farà il possibile per rilasciare  sempre pareri negativi. Il numero dei malati da gioco d’azzardo è altissimo, sopratutto tra i giovani, è dovere di un’Amministrazione pubblica agire per contrastare il fenomeno.

Lascia un commento