Carpenedolo e Montichiari, fermate due truffe online

0

Sul territorio bresciano si sono verificate due truffe che hanno visto come protagonisti una concessionaria e un anziano esperto di informatica. Ne dà notizia il Bresciaoggi. La prima è avvenuta a Carpenedolo, quando quattro persone, dopo aver visto annunci online di auto a prezzi stracciati, si erano interessate all’acquisto. Così, stando alle indicazioni ricevute, avevano pagato una caparra di 300 euro per poi recarsi alla concessionaria in via Botticelli. Peccato però che sul posto non esisteva nessuna concessionaria, ma solo uno calzolaio estraneo ai fatti. Le persone truffate, provenienti dal Nord Italia, hanno denunciato il tutto ai carabinieri, i quali hanno scoperto che tale situazione andava avanti da settembre.

Il secondo caso, invece, è avvenuto a Montichiari, dove un 72enne era riuscito a vendere, attraverso internet, tra bancali di pellet a un cittadino di Ischia. L’anziano si era fatto fare un bonifico di 600 euro senza però inviare il carico. Così, l’acquirente si è rivolto agli agenti della propria città, i quali hanno contattato le forze dell’ordine bresciane. Tramite un controllo delle banche dati, il truffatore è stato identificato e poi denunciato. Il 72enne, infatti, era già sotto la lente d’ingrandimento dei militari proprio per questo tipo di attività illecita.

 

Lascia un commento