Brescia, 12 arresti per droga: sei sono richiedenti asilo

0

Nei giorni precedenti a venerdì 1 dicembre, la Polizia di Stato di Brescia ha arrestato dodici persone per spaccio di sostanze stupefacenti. Tra di loro, tutti compresi tra i 23 e 59 anni, ci sono otto gambiani, due senegalesi e due italiani. L’operazione era partita nel novembre, quando gli agenti, presso la stazione ferroviaria, avevano arrestato una 44enne e un 59enne che vendevano metadone, fornito loro dal Sert, per ricavarne soldi in modo da acquistare poi altra droga.

Da quell’episodio, la banda si era spostata e svolgeva la propria attività illecita nella metropolitana. Attraverso intercettazioni telefoniche, è stato scoperto che i clienti che acquistavano cocaina o eroina, mettevano le dosi in bocca per superare i controlli delle forze dell’ordine e in certi casi la ingerivano addirittura. Così, alla luce dei fatti, il pubblico ministero ha ottenuto dal giudice delle indagini preliminari le ordinanza di custodia cautelare.

Tra le dodici persone arrestate, sei erano richiedenti asilo. Adesso, si sono visti sospendere o rigettare l’istanza a causa dell’indagine. Uno di loro, infatti, è stato ammanettato in una sede della Caritas bresciana.

Lascia un commento