Blitz naziskin Como, arriva il sostegno shock di Forza Nuova

0

Sta suscitando sdegno, sconcerto e un mare di reazioni politiche l’irruzione di alcuni skinheads veneti, la cui posizione è al vaglio, nel ritrovo della rete di volontariato “Como senza frontiere”. Tra loro, otto al momento quelli identificati, ci sono anche due bresciani. Nel frattempo è arrivato il sostegno shock di Forza Nuova al blitz dei naziskin.

“Forza Nuova esprime solidarietà e massimo sostegno al Veneto Fronte Skinhead – si legge in una nota del partito.- Basta buonismo, basta tolleranza, basta razzismo contro gli italiani, basta business accoglienza”. “Ius Soli e business accoglienza rappresentano i due principali cardini del progetto di sostituzione etnica nazionale verso la quale le cooperative ad hoc si prostituiscono per guadagnare milioni di euro sulla pelle dei loro migranti dalle uova d’oro” dice Luca Castellini, coordinatore nazionale di Forza Nuova.

“Hanno pienamente ragione i camerati del VFS a parlare di ‘non reciproco rispetto’ nei confronti di questi signori; come faccio a rispettare chi sfrutta l’invasione della nostra Terra per far soldi a palate? Nessun rispetto ma soltanto disprezzo per i Giuda travestiti da caritatevoli buonisti. Infatti, le strade delle nostre città ormai sono invase da clandestini, finti profughi, aiutati da cooperative,che lucrano (35 euro al giorno ad immigrato) su questa selvaggia invasione.

Cooperative e associazioni coccolate ed aiutate dalle istituzioni nazionali e locali che ci propinano serate a tema sul bello del diverso e della totale perdita di identità nazionale. I traditori della nostra Patria sappiano che Forza Nuova, come il Veneto Fronte Skinhead, si oppongono e si opporranno a tutto questo degrado attivamente, difendendo la nostra identità e tradizione”.

Lascia un commento