Bimbe abbandonate in auto, cocaina assunta per sbaglio?

0

La vicenda delle due sorelline di 2 anni e otto mesi, lasciate dal padre in auto a Borgo San Giacomo mentre giocava alle slot machine, continua a far parlare. Trovate dai carabinieri di Orzinuovi, le due bambine erano state portata all’ospedale Mellini di Chiari. Per il padre rumeno di 44 anni e la madre 22enne sempre rumena, è scattata la denuncia per abbandono minorile.

Durante gli esami in ospedale, oltre ad accertare la loro malnutrizione, i medici hanno trovato delle tracce di cocaina nel sangue delle sorelline. Non è ancora stabilito come sia potuto succedere. In ogni caso, nell’abitazione della coppia rumena non è stata trovata traccia di droga. Intanto, le bambine sono state affidate ad una comunità protetta. La madre 22enne, che si prostituiva, non sapendo della cocaina e di come le figlie fossero state lasciate in auto, potrà vederle insieme ad un addetto dei Servizi Sociali.

L’ipotesi del procuratore dei minori Emma Avezzù è che le sorelline abbiano ingerito la cocaina volontariamente, attirate dalla sostanza bianca. Di certo, una situazione del genere ha destato molta preoccupazione e stupore tra la comunità.

Lascia un commento