Motori, “6 Ore di Roma”, Bellarosa-Belotti (Avelon Gardone) 2°

0

Domenica scorsa la Wolf GB08 Tornado del team Avelon Formula, con Ivan
Bellarosa e Guglielmo Belotti, ha raggiunto la seconda posizione alla “6 ore di Roma” di endurance. Dopo avere ottenuto la pole position, la centesima per il marchio di Gardone Valtrompia, la gara disputata a Vallelunga era partita nel migliore dei modi, con il pole-man Bellarosa a fare da “lepre” e Marco Cioci, alla fine vincitore con Piergiuseppe Perazzini e Mikkel Jensen su Ligier JSP3, che ne rimane in scia.

Nella seconda ora, prima safety car, che favorisce la Wolf per il suo rifornimento e con Bellarosa che rimane al volante. La safety riduce però il vantaggio che il pilota di Gardone aveva accumulato. Con un cambio al comando, Bellarosa si limita a controllare la posizione per attaccare durante la terza ora e risalire primo. A quindici minuti dallo scoccare della quarta ora, il cambio pilota tra Bellarosa e Belotti sarà determinante per la posizione finale: Jensen sulla Liger recupera 3 secondi al giro su Belotti annullando il margine di vantaggio che Bellarosa aveva ottenuto.

La quinta ora ha visto le prime gocce di pioggia, che intensificandosi costringono tutti ai box per montare le coperture da bagnato e con una “gara nella gara” con questa volta protagonisti i meccanici. L’ultima ora vede Jensen ancora in testa fare un pit-stop per ulteriore cambio gomme, mentre il team Avelon, senza forzare, si accontenta del secondo posto.