Sondrio, statale 36 e Trivulzia, Confartigianato: “Ma non basta”

0

La Confartigianato di Sondrio, nel valutare le esigenze delle imprese, sottolinea l’importanza dell’azione prevista nel Comune di Samolaco e non solo. Si tratta dei finanziamenti approvati per la messa in sicurezza della statale 36 in Valtellina e della provinciale Trivulzia.

Ma l’associazione auspica che gli interventi non siano limitati a questo, ribadendo che sulla stessa strada a pochi chilometri c’è il ponte di Gordona dove è stata posta una forte limitazione al transito e sul quale si aspetta un intervento di rafforzamento per aumentare la portata. “Certo il raddoppio dello svincolo di Piona – dice il presidente della categoria Autotrasportatori Mattia Dal Cason riferendosi alla statale 36 – è un piccolo passo avanti, ma i problemi dell’unica strada di collegamento della nostra valle va affrontato globalmente.

Le continue interruzioni notturne della strada, oltre a creare notevoli disagi ai trasportatori e più in generale all’utenza, dimostrano sempre più la precarietà dell’attuale percorso che a nostro avviso dovrà subire interventi ben più
sostanziosi per non trovarci ancora una volta costretti a percorrere la vecchia 36 con tutte le conseguenze già sperimentate recentemente.

Auspichiamo pertanto un’azione comune di tutti gli enti (Provincia, Regione e Provincia confinante oltre all’Anas) – conclude Dal Cason – per poter procedere velocemente nel processo di ammodernamento della viabilità che la gente di Valtellina e Valchiavenna attende da tempo con le ben note conseguenze sul piano del gap competitivo per le imprese”.

Lascia un commento