Carpenedolo, monta reti per catturare uccelli, denunciato 50enne

0

Un uomo di 50 anni di Prevalle è stato denunciato per furto ai danni dello Stato, in quanto di notte cacciava uccelli senza aver nemmeno la licenza. Colto in flagrante dai carabinieri forestali di Gavardo e Brescia durante un controllo tra le campagne di Montichiari e Carpenedolo, aveva montato circa venti metri di reti e un richiamo acustico.

Catturando così gli uccelli che rimanevano impigliati nella rete, il cacciatore, di giorno operaio, li portava nel proprio garage a Prevalle, dove venivano custodite delle gabbie. Probabilmente, il 50enne vendeva gli uccelli come richiami vivi, guadagnando un po’ di denaro extra. Gli agenti, infine, hanno sequestrato tutto il materiale per il bracconaggio, tra cui venti metri di rete, due richiami acustici, tre gabbie su pali e una decina di uccelli vivi.