Brescia, la Centrale del Latte rimane bresciana

0

Nella giornata di mercoledì 27 settembre, è arrivata da Roma la decisione che la Centrale del Latte rimarrà un’azienda partecipata con maggioranza al Comune di Brescia. Questo è quanto si è sentito dire il sindaco Emilio Del Bono dall’Onorevole Maria Elena Boschi.

Ora, si attende l’atto ufficiale, che verrà definito nella prossima settimana con Decreto del Consiglio dei Ministri. Sembra così scongiurato il rischio che l’azienda bresciana, che nel 2016 ha portato un milione di euro nelle casse del Comune, potesse rientrare nella legge Madia. Tale riforma si concentrava sull’abolizione delle società a partecipazione pubblica con i conti in rosso e inattive, oppure delle aziende partecipate senza interessi generali.

Lascia un commento