Concesio, “I Sabati” e altri eventi alla Collezione Paolo VI

0

La Collezione d’arte contemporanea Paolo VI di Concesio, in Valtrompia, propone una serie di iniziative per “I Sabati” con laboratori e mostre. Si parte sabato 23 settembre alle 17 per “Note d’arte. Visita guidata a più voci” con il Gruppo Corale “L’Estro Armonico”. Sarà un modo insolito per fruire delle opere del museo e della loro dimensione più spirituale. Con il gruppo musicale il visitatore potrà allo stesso tempo vedere e ascoltare l’arte, in un percorso suggestivo ed emozionante.

Filo conduttore sarà il tema mariano declinato – nelle sue sfumature teologiche e umane – nelle opere visive (di Vago, Ciry, Matisse, Guitton) e musicali (di Caccini, Kodaly ecc.) e letterarie (di Rilke, Claudel, Peguy ecc.). Sempre sabato, ma alle 16, spazio a “Tra cielo e terra”, una passeggiata tematica tra i tesori della Collezione in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio. Il tema è “Natura e Cultura” e la collezione renderà omaggio con una selezione di opere che affrontano il soggetto naturalistico da punti di vista diversi: da Casorati a Gigiotti Zanini, da Pomodoro e Tot, da Mattioli a Matisse.

Giovedì 28 settembre alle 20 ci sarà “Dialoghi d’arte tra due Papi” in occasione della Settimana Montiniana promossa dalle parrocchie di Concesio e dal Comune. E’ un evento introduttivo e collegato alla conferenza “Due Papi e il Concilio” con Marco Roncalli e Valentina Soncini (ospitata alle 20,45 dall’auditorium Vittorio Montini dell’Istituto Paolo VI). Il percorso guidato è un viaggio tra gli artisti più legati a Giovanni XXIII e Paolo VI per comprendere la portata del Concilio Vaticano II anche rispetto al tema dell’arte.

Si conclude sabato 30 settembre alle 16,30 con “OperAperta” in cui Michela Valotti presenterà Henri Matisse. “OperAperta” di settembre è “Studio per la Vergine e il Bambino II” di Henri Matisse che verrà illustrata dalla storica dell’arte, responsabile dei Servizi Educativi della Collezione Paolo VI e docente all’università Cattolica di Brescia.

Lascia un commento