Concesio, alla Collezione Paolo VI c’è il “Museo InVisibile”

0

Sabato 16 settembre alle ore 16.30, presso la Collezione Paolo VI di Concesio, si terrà una nuova iniziativa: Museo InVisibile.

Giovanni Migliara, Interno del Duomo di Milano, 1830-37 ca. (part)

La stagione autunno-inverno della Collezione Paolo VI apre con un evento imperdibile: una visita guidata gratuita che condurrà il visitatore alla scoperta di dieci importanti opere del museo che normalmente – per ragioni di spazio – non sono esposte nel percorso permanente, e che rimarranno visibili per un solo giorno!

Per l’occasione gli spazi del museo ospiteranno opere legate dal loro carattere variamente inconsueto (per ragioni tecniche, iconografiche, stilistiche, cronologiche). Dal Paolo VI di Remo Brindisi, che offre un particolarissimo ritratto del Pontefice, si passa all’Interno del Duomo di Milano di Giovanni Migliara, che è l’unica opera ottocentesca tra le oltre 7200 conservate presso il museo; dalla sorprendente Incredulità di San Tommaso di Massimo Pulini, dipinta ad olio su radiografia, si giunge alla composizione Senza titolo di Nuvolo, realizzata con una tecnica che lui stesso ha inventato e messo a punto (la cosiddetta “serotipia”); il Progetto della Chiesa del Redentore di Salvatore Fiume – ben illustrato da lui stesso in una lettera autografa conservata in museo – testimonia della grandezza visionaria del suo autore, mentre la litografia hors commerce di Fritz Wotruba propone una delle tipiche Figure del grande scultore viennese;

E poi, ancora, proseguendo nel percorso, si incontreranno le lastre metalliche originali di due incisioni di Pietro Diana, la tavola del Nuovo Lezionario CEI realizzata da Giuseppe Uncini (l’ultima opera realizzata dall’artista prima della sua scomparsa), la commovente Croce in smalto su rame di Egino Weinert e infine il leggero ma incisivo Volto di Cristo di Alfa Pietta, realizzato con grande delicatezza su tela e garza.