Brescia, Udc contro parcheggi a pagamento in via Branze

0

Il comitato cittadino dell’Udc di Brescia esprime il proprio disappunto e contrarietà sulla decisione dell’amministrazione comunale di trasformare gli attuali stalli di parcheggio di via Branze in sosta a pagamento. Tale decisione – si legge in una nota – non ha motivazione se non fare cassa, lasciando però i cittadini nel disagio. I posti parcheggio di via Branze sono da sempre a fruizione solo ed esclusivamente degli studenti della facoltà di Ingegneria e Medicina dell’adiacente università.

Infatti, dalle 7,30 fino alle 18 risultano sempre occupati, mentre nella fascia oraria notturna e festiva sono sempre liberi. Una decisione quindi che va a colpire solo ed esclusivamente gli studenti, con buona pace delle politiche a favore dei giovani. Dato che nella stessa via esiste un piazzale adibito a parcheggio a pagamento poco usufruito dagli studenti – continua l’Udc – si evince la volontà di costringere questi a dover per forza di cose pagare o costringerli a ricercare sosta nelle vie adiacenti con conseguente forte disagio ai residenti.

L’Udc chiede al sindaco e alla giunta di riconsiderare questo provvedimento e addirittura di valutare se è il caso di rendere gratuito anche il parcheggio a pagamento considerata la scarsa affluenza. Per questo domani, giovedì 14 e venerdì 15 settembre, davanti alla facoltà di Ingegneria di via Branze, verrà allestito un gazebo per una raccolta firme su una petizione. Il documento sarà presentato al sindaco e alla giunta.

Lascia un commento