Scontri ultras Brescia-Cagliari, daspo per venti tifosi

0

Arrivano le prime sentenze per gli ultras del Brescia calcio che il 22 luglio si scontrarono con i tifosi del Cagliari prima dell’amichevole a Palazzolo. Il provvedimento di daspo è stato disposto a venti sostenitori bresciani.

I due capi ultras Enzo Ghidesi e Diego Piccinelli, che avevano già avuto un divieto d’accesso alle gare sportive nella passata stagione, non potranno più entrare allo stadio per i prossimi 6 anni e avranno l’obbligo di firma in caserma.

Inoltre, per gli altri coinvolti negli scontri, si passa dai 3 ai 5 anni per chi non aveva mai commesso fatti del genere, mentre per i recidivi si arriva fino a 8 anni. Le accuse che hanno portato a queste decisioni sono di rissa aggravata, travisamento, resistenza a pubblico ufficiale e uso di oggetti atti a offendere.