Gargnano, presentazione 51° Trofeo Riccardo Gorla sul Garda

0

Il 51° Trofeo Riccardo Gorla, arriva, come sempre, una settimana prima della Centomiglia. Le danze si apriranno sabato 2 settembre con l’Ocpoint Cup (percorso da Gargnano a Castelletto nella brezza del pomeriggio).

Domenica 3 settembre sarà la volta del Gorla vero, stesse flottiglie della Centomiglia, lo stesso orario di partenza: le 8 e trenta del mattino. Quest’anno gli stessi traguardi, che nel mezzo giro del Gorla, saranno per il primo assoluto sul traguardo finale con l’omonimo Trofeo, la 50Miglia Cup per i multiscafi, il Meo Omboni per i Monocarena, il Trofeo Garda Lombardia per le flotte Orc a tempi corretti con la stazza Orc internazionale.
Saranno circa “50 miglia” reali di bordeggi, molto spesso con lo stesso vento, il classico “Peler”, una bolina, una poppa. Andature dove si esaltano le capacità di timonieri ed equipaggi.

Il Gorla, come nella “Cento”, ha le stesse imbarcazioni, divise in classe, ma un gruppo unico con grandi favoriti per l’assoluto più di 10 multiscafi delle classi: X 40, M 32, i piccoli con i foil: Easy to fly; poi i maxilibera con il ritorno alle gare della 4 volte olimpica Giulia Conti con “Clandesteam”, i monotipi, i cabinati più veloci, i “Medi” e i “Piccoli”, oramai tutti uniti, come la flotta degli One Design con Dolphin, Protagonist, Ufetti, quelli che sono arrivati da Austria, Germania, Svizzera, Ungheria, i grandi Melges 32, che qualcuno da come i grandi favoriti nei tempi compensati. La gara è dedicata a Riccardo Gorla, ufficiale dello Sport Velico della Marina Militare e scomparso in mare durante una regata in Tirreno nel 1966. Gorla aveva navigato con grandi skipper, prodiere del leggendario Agostino Straulino nella corsa verso l’Olimpiade del Messico del 1968.