Brescia, aggressione al Primo Maggio, vittima una ragazza

0

Nei giorni precedenti a venerdì 1 settembre, una ragazza è stata aggredita da un individuo sconosciuto nel quartiere Primo Maggio di Brescia. A dare la notizia è il caporedattore di Bresciaoggi, Marco Bencivenga, che ha vissuto in prima persona l’episodio.

Infatti, quella sera stava tornando a casa in moto, quando è stato avvicinato da una giovane ragazza sotto shock, che riportava alcune ferite. Chiedendo aiuto, la vittima ha raccontato al giornalista d’essere stata aggredita da uno o più uomini, dopo che si era recata a un distributore automatico di sigarette.

Lì, sarebbe stata raggiunta da un improvviso pugno al volto e anche da alcuni calci in testa e in pancia. Cercando di difendersi, avrebbe tentato di spruzzare una bomboletta spray al peperoncino, strumento che si era procurata dopo che dei criminali avevano tentato di entrare in casa sua nei giorni precedenti.

Con l’aiuto di un vicino, che stava per andare a lavorare di notte, è emerso che la ragazza sarebbe stata aggredita da un immigrato con addosso una maglietta bianca. Nel frattempo, la giovane è stata portata in ospedale per essere medicata e le forze dell’ordine hanno iniziato le indagini che potrebbero essere facilitate dalla immagini della telecamere collocate sopra il distributore automatico.