Bracconaggio Leno, nei guai agricoltore 63enne

0

Dopo una segnalazione alle Guardie Volontarie Provinciali, un agricoltore 63enne di Leno è finito nei guai per bracconaggio. I carabinieri forestali hanno scoperto che nel campo di mais dell’uomo erano presenti reti per la cattura di volatili.

Gli agenti hanno poi colto in flagrante il 63enne, che portava nelle tasche uccelli morti. In seguiti, hanno perquisito la casa dell’agricoltore e la cascina dei genitori. In totale sono state trovate 2.500 cartucce, munizioni per cinghiali non denunciate, attrezzatura per caccia di frodo e una collezione illegale di uccelli impagliati, tra cui un anche specie protette.