Estate Musicale del Garda, venerdì gran finale a Salò

0

Con un affascinante omaggio a Gershwin ad 80 anni dalla sua scomparsa, si chiuderà questo venerdì a Salò la 59esima edizione dell’Estate Musicale del Garda. Sul palco un trio di musicisti di livello internazionale: Gabriele Pieranunzi al violino, Enrico Pieranunzi al pianoforte e Gabriele Mirabassi al clarinetto.

VENERDÌ 18 AGOSTO
Ore 21.30
Piazza Duomo
(in caso di maltempo si terrà presso il cinema teatro Cristal, telefono 0365/521555)
SERATA GERSHWIN

Gabriele Pieranunzi, violino
Enrico Pieranunzi, pianoforte
Gabriele Mirabassi, clarinetto
L’edizione 2017 dell’Estate Musicale del Garda si chiuderà questo venerdì, 18 agosto, con una serata a cavallo tra classica e jazz in omaggio a George Gershwin, nell’ottantesimo anno dalla sua scomparsa.

Ad eseguire questo tributo saranno tre musicisti italiani affermati anche a livello internazionale: Gabriele Pieranunzi al violino, Enrico Pieranunzi al pianoforte e Gabriele Mirabassi al clarinetto. Nella sua carriera, il clarinettista Gabriele Mirabassi ha spaziato tra il jazz e la musica classica, collaborando con numerosi artisti jazz tra cui Richard Galliano, John Taylor, Stefano Bollani, Stefano Battaglia e Roberto Gatto.

Per il talento precoce e per le sue doti naturali di strumentista e di interprete, Gabriele Pieranunzi si è imposto presto all’attenzione del pubblico e della critica come uno dei migliori violinisti italiani della sua generazione. Dal 2004, con incarico conferitogli per chiara fama, è primo violino di spalla dell’Orchestra del Teatro San Carlo di Napoli.

Pluripremiato come miglior musicista italiano nel “Top Jazz”, annualmente indetto dalla rivista “Musica Jazz” (1989, 2003, 2008) e come miglior musicista europeo (Django d’Or, 1997) Enrico Pieranunzi ha portato la sua musica sui palcoscenici di tutto il mondo esibendosi nei più importanti festival internazionali. E’ l’unico musicista italiano di sempre, ed uno dei pochissimi europei, ad aver suonato e registrato più volte nello storico “Village Vanguard” di New York con Marc Johnson e Paul Motian. il Jazz Journal International ha scritto di lui: “Enrico Pieranunzi immette nuova linfa nel jazz contemporaneo”.

“Serata Gershwin” intende rendere omaggio a quella visione così attuale e coraggiosa e al geniale musicista che ne fu paladino, presentando in versioni originali, allestite per l’occasione, una selezione di alcuni dei più celebri capolavori da lui composti. Pagine memorabili del compositore americano, rilette e reinterpretate da un trio di eccellenti musicisti.

Si preannuncia dunque una serata indimenticabile quella che concluderà questa edizione dell’Estate Musicale del Garda. Un’edizione che riassume molto bene l’anima del festival dedicato ad uno degli strumenti musicali più belli e più versatili.